speciale
rss

NAPOLI-GENOA 2-0

10-02-17 , categoria: Editoriale 2016-2017

Conosciamo l’aspetto del Grifone:
testa d’aquila e corpo da leone,
un bel connubio tra cervello e forza.
Che oggi il Genoa appaia una scamorza
non fa dimenticare il suo passato,
di parecchi scudetti punteggiato.
Il Napoli di ciò non si dà cruccio:
ma il molto meno blasonato ciuccio
è svagato, non parte lancia in resta.
Chi  si domanda: “Dove c’ha la testa?”
farebbe bene a non farsi sentire:
un’aquila non serve, per capire
che oggi sul campo i nostri non son soli,
però davanti c’hanno gli spagnoli. Leggi tutto…

Cucù-settete, in sei/sette minuti:
Hamsik-Insigne, e ciao, tanti saluti.
(Marek, è noto, sulla maglia mette
un numero formato da 1 e 7).
Il sette è sacro, oggi come ieri:
i magnifici sette pistoleri,
i sette contro Tebe, i sette saggi:
e nell’antichità, mete di viaggi
le sette meraviglie di quel mondo.
Sette è un numero magico, profondo,
che conta molto, nella storia umana:
son sette i giorni della settimana,
e nell’ultimo Dio si riposò. Leggi tutto…

Ti pareva che il gruppo rosanero,
composto da diciotto pellegrini,
che ha perso sempre: per un anno intero,
non veniva al S. Paolo a far casini?

Ma la colpa, va detto, non è loro.
Se pensi: la vittoria l’ho già in tasca,
non farai di sicuro un buon lavoro:
Napoli mio, ti meriti una rasca!

Le occasioni, d’accordo, le hai avute,
ma quasi tutte sporche, un po’ casuali:
le tue pensate mai furono acute,
mai le tue punte furono puntuali.

Chest’è: non pervenuto Pavoletti,
Milik ancora non recuperato:
non si vincono certo gli scudetti,
con questo gioco sterile  e stentato. Leggi tutto…

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!