speciale
rss

Eran treni,
i madrileni:
l’Atalanta,
che tormento!
A Torino – per favore!-
che si perda, è di rigore:
è un peccato (capitale),
ma anche a Roma ci andrà male.
Rassegnato, te l’aspetti
la spallata di Spalletti:
i gagliardi giallorossi
con Perotti e con De Rossi
sono già con l’armi pronte
per spararci un colpo in fronte.
Com’ è andata
lo s’è visto…
Per la Roma è proprio nera:
noi ci siamo, e lei non c’era.
“Rog” è un nome da leggenda,
è l’inizio di una saga. Leggi tutto…

O Gasperini dall’argenteo crine,
dopo il Genoa hai preso l’Atalanta,
portandola  a successi senza fine
con questo gioco, che stupisce e incanta.

O Gasperini dalla bella voce,
ci hai regalato una serata amara:
con due chiodi ci ha messo sulla croce
quel figlio di mappina di Caldara.

O Gasperini dal sorriso buono,
ma nel contempo ironico e sornione:
non ci dovresti chiedere perdono,
perché ci hai dato questa delusione?

O Gasperini sempre gran signore,
sempre elegante, sempre incravattato…
diccelo, adesso: dove tieni il cuore,
come ti senti, mò che ci hai inguaiato? Leggi tutto…

NAPOLI-GENOA 2-0

10-02-17 , categoria: Editoriale 2016-2017

Conosciamo l’aspetto del Grifone:
testa d’aquila e corpo da leone,
un bel connubio tra cervello e forza.
Che oggi il Genoa appaia una scamorza
non fa dimenticare il suo passato,
di parecchi scudetti punteggiato.
Il Napoli di ciò non si dà cruccio:
ma il molto meno blasonato ciuccio
è svagato, non parte lancia in resta.
Chi  si domanda: “Dove c’ha la testa?”
farebbe bene a non farsi sentire:
un’aquila non serve, per capire
che oggi sul campo i nostri non son soli,
però davanti c’hanno gli spagnoli. Leggi tutto…

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!