speciale
rss

Purtroppo il tempo passa, e non s’arresta:
lungi dal rallentar, corre, e parecchio.
Quando l’avrò narrata, questa festa,
di poco, sì: ma sarò già più vecchio.

Si gioca il pomeriggio, e non la sera,
e il tifo è molto caldo anche in tribuna.
Al San Paolo, frizzante  atmosfera,
ma la squadra sul prato è solo una:

la nostra. Il risultato appare scritto,
e Mertens lo conferma in due minuti.
Lo stadio non rimane certo zitto:
“Rastelli, fatt’a llà. Tanti saluti!” Leggi tutto…

INTER-NAPOLI 0-1

30-04-17 , categoria: Editoriale 2016-2017

A Milano lezione di calcio:
non c’abbiamo né Scala, né Pioli,
ma noi in alto c’andiamo da soli,
e nessuno può  farci da intralcio.

Oramai sempre più catalani:
il fraseggio, poi dritto per dritto.
Urla, il pubblico. Prima: poi zitto.
(“Questi qua cosa sono, marziani?”)

Gli interisti ci fanno un po’ pena,
così privi di nerbo e di gioco.
Chi si salva è Candreva, ma è poco:
gli altri, a letto, però senza cena. Leggi tutto…

Ho un Sassuolino nella scarpa,
ahi!,
che mi tanto tanto male,
ahi,
prima segno io,
poi segni tu,
ma quest’errore Marek
non lo fare più!

Prima eravamo ancora in ballo,
ahi!,
ma poi mettemmo un piede in fallo,
ahi,
Cannavaro oinè,
sei stato tu,
per colpa tua la Roma
non si piglia più!

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!