speciale
rss

All’inizio ‘e tenevem’, e pretese:
dammo quatto pallune all’Udinese
e alla fine, schiattandoce d’e rrisa,
“Avite visto, o no? Ma quala crisa!”
E invece, ‘o risultato fuje diverso.
E’ già buono ca nunn’avimmo perso:
si ci’o deveno, ‘o gol, a Di Natale,
può stà sicuro ca ferneva male.
Certi vvote ‘o pallone è propio strano:
contro a questo Marino friulano
jucaimo, l’anno scorso, alle diciotto.
‘O primmo tiempo l’amme mise sotto,
ma doppo se scetaje stu Quagliarella,
e facette ‘na rete troppa bella.
Oggi ‘o mercato ha arravugliat’e carte,
e Fabio, ca mò sta da chesta parte,
nunn’a capito manco addò sta ‘a porta.
Tifoso, che buò fa? Zitto, e supporta:
se sape, godarrà chi s’accuntenta.
Ma de ‘na squadra uallarosa e lenta,
che d’a palla nun sape c’adda fa,
nun ce putimme propio accuntentà.
Lavezzi, solo tu, miez’a stu campo
aviste – ‘o nomme è nomme! – quacche lampo.
Nun parlammo d’a prova di Gargano:
è diventato overo un caso umano.
“Cambierà tutto, miercurì a San Siro”.
Guagliò, ma a chi vulite piglià in giro??
Donadò: prendi in mano ‘a situazione
ca sinò nun t’o magne, ‘o capitone!

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=HAzQlGDY7W4[/youtube]

Tags: , , , , ,

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!