speciale
rss

Miracolo: che splendida parola
da sempre cara a chi è napoletano!
Tre volte all’anno (tre: non una sola)
avviene, in Duomo, un fatto sovra-umano:

si fa liquido il sangue in un’ampolla.
Dice la scienza: “Io non ne so niente”.
Ma il miracolo vero è della folla,
oppressa da una classe dirigente

che quando non è ladra, è stolta: inetta.
Se al mondo c’è davvero una giustizia,
che voi – da cui più niente ci si aspetta –
siate spazzati via dall’immondizia!

Miracolo, da noi tu non sei raro.
Sarà per via della necessità,
ma non c’abbiamo solo San Gennaro:
ci pensa anche Mazzarri, a sta città!

Due lampi della Lazio, e andiamo sotto.
Il sogno sta svanendo, siamo in pena,
ma ad un tratto, il Miracolo. Di botto
il Napoli si sveglia, con Dossena

ed un momento dopo, con Cavani;
una rimonta da lustrarsi gli occhi.
Qualcuno da lassù stende le mani:
e quando da lontano tira Brocchi,

l’arbitro, i guardalinee e il quarto uomo
son colti da improvvisa cecità.
(A paragone, quel che fai nel Duomo
è un gioco da ragazzi, San Gennà…)

Di personalità poi diamo un saggio.
Napoli, avanti! Se non ora, quando?
Io direi (che ne pensi?) a fine maggio.
Milan, attento a te: stiamo arrivando!

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=qp-mMy_cEVI[/youtube]

Tags: , , , ,

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!