speciale
rss

Azzurri: due sconfitte in sette giorni,
entrambe col medesimo punteggio.
O Napoli, ogni volta che ritorni
a Palermo, ti va di mal in peggio!

Pure stavolta noi s’andò in vantaggio:
fallo di mano, e calcio di rigore
indiscutibile: un gradito omaggio
di un loro sprovveduto giocatore.

Per qualche tempo il Napoli controlla,
e fa pure apprezzabili giocate:
ma poi perde terreno, e infine crolla.
I rosanero attaccano a folate,

e la difesa, fragile, non regge.
Due a uno, e il punteggio tale resta.
Così il Barbera impone la sua legge:
per l’ennesima volta, è qui la festa.

Per forza: hanno dormito tutto l’anno,
e da poco si sono risvegliati.
Noi faticammo, e siamo un po’ in affanno,
loro no: sono freschi e riposati…

E’ un po’ come la vita, il campionato:
per quanto, nel suo corso, scendi o sali,
ti mette al posto che avrai meritato:
alla lunga, ti dice quel che vali.

Dei tuoi meriti andasti già al di là,
Napoli: vuoi fermarti proprio ora?
C’è un vecchio detto che ti salverà:
ricordi? Dopo Pasqua è festa ancora!

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=5hJ9ouyBYgE[/youtube]

 

Tags: , , ,

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!