speciale
rss

Eran treni,
i madrileni:
l’Atalanta,
che tormento!
A Torino – per favore!-
che si perda, è di rigore:
è un peccato (capitale),
ma anche a Roma ci andrà male.
Rassegnato, te l’aspetti
la spallata di Spalletti:
i gagliardi giallorossi
con Perotti e con De Rossi
sono già con l’armi pronte
per spararci un colpo in fronte.
Com’ è andata
lo s’è visto…
Per la Roma è proprio nera:
noi ci siamo, e lei non c’era.
“Rog” è un nome da leggenda,
è l’inizio di una saga.Vedi Sarri, amico caro,
che il coraggio a volte paga?
Con fraseggi in spazi stretti
questo Napoli s’impone:
in attacco c’ha i genietti,
in difesa c’ha il Negrone,
e per questo va in vantaggio.
Ma s’inceppa l’ingranaggio
ad un passo dalla meta:
Strootman (l’uomo dello strutto:
ma l’hai visto quant’è brutto?)
indovina l’angolino,
e da qui nasce il casino.
L’occasione sembra persa,
ma ci salva la traversa:
tutta Roma oggi s’inchina
al miracolo ‘e Reina!

Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!